“Tuco” – Targhetta a porta – Versione Raspberry PI

tucoeyes

 

Tuco 2.0 è una targhetta elettronica a porta: “intelligente”, open source e open hardware.

E’ stata concepita per essere installata sulle porte degli studi della nostra università.

Lo scopo della targhetta è visualizzare in tempo reale informazioni del tipo: numero dello studio, docente/i, orari di ricevimento, contatti mail e/o telefonici etc etc… ma soprattutto avvisi presi in tempo reale da uno dei canali di comunicazione dell’università.

Tuco 2.0 è l’evoluzione del prototipo pubblicato precendemente; questa versione sfrutta Raspberry PI, minicomputer ideato in UK dalla «Raspberry PI Foundation».

Questa versione si distingue dalla precedente, in quanto il software di base è un sistema operativo basato su Linux.

Lo schema di funzionamento consiste:

  1. Alimentazione tramite rete elettrica
  2. Bootstrap del sistema
  3. Visualizzazione desktop
  4. Apertura automatica della pagina web (in fullscreen), memorizzata su server dell’ateneo

Lista dei componenti:

  1. raspberry pi modello b -> http://www.robot-italy.com/it/raspberry-pi-model-b-512mb.html
  2. monitor 7″ -> http://www.ebay.it/itm/221194928628
  3. penna wifi usb -> http://www.ebay.it/itm/360545397917
  4. 1x alimentatore 5v @ 1A -> http://www.ebay.it/itm/161035612727
  5. 1x alimentatore 12v @ 1A -> http://www.ebay.it/itm/121034125746
  6. scheda SD da 8GB (possibilmente classe 10) -> http://www.ebay.it/itm/110955861749

Totale ~130€

Dopo aver installato su sd la distribuzione Raspbian “wheezy” (http://elinux.org/RPi_Easy_SD_Card_Setup), collegarsi alla rete wifi “screens”.

Parametri di configurazione:

sudo apt-get upgrade && sudo apt-get update
sudo apt-get install unclutter
sudo nano /etc/xdg/lxsession/LXDE/autostart

#@lxpanel –profile LXDE
@pcmanfm –desktop –profile LXDE
#@xscreensaver -no-splash
@xset s off
@xset -dpms
@xset s noblank
@unclutter
@midori -e Navigationbar -e Fullscreen -a http://web.uniparthenope.it/screens/player.php?id=cdnXXX

sudo nano /boot/config.txt

disable_overscan=0
overscan_top=-16
overscan_bottom=-16
framebuffer_width=480
framebuffer_height=234
sdtv_aspect=3

sudo nano /etc/environment

http_proxy=http://192.167.9.178:3128/
https_proxy=http://192.167.9.178:3128/
ftp_proxy=http://192.167.9.178:3128/
no_proxy=”localhost,127.0.0.1,10,9.4.20,.uniparthenope.it”
HTTP_PROXY=http://192.167.9.178:3128/
HTTPS_PROXY=http://192.167.9.178:3128/
FTP_PROXY=http://192.167.9.178:3128/
NO_PROXY=”localhost,127.0.0.1,10.9.4.20,.uniparthenope.it”

sudo nano /etc/ntp.conf

server 192.167.9.3 iburst

sudo date -s “28 MAY 2013 14:52:00″ //data attuale da configurare

sudo reboot

enjoy!

 

CWM su Flytouch 8 / SuperPad VIII

Salve

Con questa guida vorrei spiegarvi come installare CWM (ClockWork Mod) sul nostro tablet Android FlyTouch 8 (BC1003).

Prerequisiti: ROOT

Scompattate questo file cwm6028-a10-9part-v2 e inserite i file recovery.img e install-recovery.sh nella memoria interna del vostro tablet (disabilitate il “debug usb” se siete sotto windows 7 64bit).

Ora scaricate un emulatore terminale sul vostro tablet e lanciatelo.

su    
cd sdcard
sh install-recovery.sh

Fatto!

Ora avete installato CWM sul vostro tablet.

Per entrare nella recovery, spegnere il tablet, e contemporaneamente tenere premuto POWER e il tasto HOME

enjoy!

GUIDA root tablet Android – Flytouch 8 / SuperPad VIII

Salve

Questa è la mia guida al volo per fare il rooting sul tablet Flytouch 8 (BC1003).

Cattura

Prima di cominciare bisogna dire che il rooting che ho effettuato è avvenuto con successo su Windows 7 32bit (sul 64bit non funziona causa driver mancanti).

Guida:

  1. Impostare la modalità “debug USB” dal menu “opzioni sviluppatore”
  2. Collegare il cavo alla USB superiore (vicino al jack audio) al proprio pc e aspettare l’installazione dei driver.
  3. Scaricare questo SOC, decomprimerlo e per comodità piazzarlo in C:
  4. Aprire un prompt dei comandi con start>cerca>cmd
  5. Digitare i seguenti comandi per entrare nella directory ADB:
cd C:\
cd SOC
cd ADB

Ora inizia il root vero e proprio:

Se il servizio ADB è già in esecuzione, killarlo dalla taskmanager.

ADB root
ADB shell mount -o remount,rw /system
ADB push su-3.0.3.2-efghi-signed /system/xbin/su
ADB shell chown 0.0 /system/xbin/su
ADB shell chmod 04755 /system/xbin/su
ADB shell mount -o remount,ro /system
ADB install -r Superuser-3.0.7-efghi-signed.apk
ADB shell mount -o remount,rw /system
ADB push su-3.0.3.2-efghi-signed /system/bin/su
ADB shell chown 0.0 /system/bin/su
ADB shell chmod 04755 /system/bin/su

Fatto!

Piccole aggiunte opzionali:

  1. aggiornate subito Superuser 
  2. modificate il build.prop in questo modo per sbloccare tutte le app dal playstore:
ro.product.model=GT-I9300
ro.product.name=GT-I9300
ro.product.device=GT-I9300
ro.build.product=GT-I9300

Seminario programmazione embedded #2

 

Il giorno 01/03/2013 si è tenuto, presso l’Università degli studi di Napoli “Parthenope”, il secondo seminario sulla programmazione embedded.

In particolare si è parlato di Arduino e di un paio di progetti fatti al volo.

Durante l’hangout ha partecipato il prof. Raffaele Montella da Chicago.

Allego codici sorgente utilizzati durante il seminario.

E ricordo, che il codice da utilizzare per cosm.com è possibile trovarlo registrandosi al sito.

Sensore temperatura LM35

void setup()
{
  //seriale aperta a 9600 baud
  Serial.begin(9600);
}

void loop()
{ 
  int analogPin=0; //pin analogico 0
  float sensor =0;  

  //leggiamo e convertiamo la temperatura dal pin 0 di arduino
  sensor = analogRead(analogPin);
  sensor = (5.0 * sensor * 100.0)/1024.0;
  //teoria: http://learn.adafruit.com/tmp36-temperature-sensor

  //stampa sulla seriale
  Serial.print("Temperatura: ");
  Serial.println(sensor);

  delay(1000);
}

LM35 + LCD

/*
 Demonstration sketch for Adafruit i2c/SPI LCD backpack
 using MCP23008 I2C expander
 ( http://www.ladyada.net/products/i2cspilcdbackpack/index.html )

 This sketch prints "Hello World!" to the LCD
 and shows the time.
 
  The circuit:
 * 5V to Arduino 5V pin
 * GND to Arduino GND pin
 * CLK to Analog #5
 * DAT to Analog #4
*/

// include the library code: http://learn.adafruit.com/i2c-spi-lcd-backpack/downloads
#include "Wire.h"
#include "LiquidCrystal.h"

// Connect via i2c, default address #0 (A0-A2 not jumpered)
LiquidCrystal lcd(0);

void setup() {
  // set up the LCD's number of rows and columns: 
  lcd.begin(16, 2);
  //seriale aperta a 9600 baud
  Serial.begin(9600);
}

void loop() {
  int analogPin=0; //pin analogico 0
  float sensor =0;  

  //leggiamo e convertiamo la temperatura dal pin 0 di arduino
  sensor = analogRead(analogPin);
  sensor = (5.0 * sensor * 100.0)/1024.0;
  //teoria: http://learn.adafruit.com/tmp36-temperature-sensor

  //stampa sulla seriale
  Serial.print("Temperatura: ");
  Serial.println(sensor);

  // set the cursor to column 0, line 1
  // (note: line 1 is the second row, since counting begins with 0):
  lcd.setCursor(0, 1);
  lcd.print(sensor);

  delay(1000);
}

Installazione interruttore su multimetro a pinza

Questo è un mio piccolo tutorial su come installare uno switch smd al mio nuovo multimetro.

Qualche settimana fa ho acquistato questo piccolo multimetro indicato per componenti smd.

Molto utile e poco ingombrante, funziona con due batterie bottone.

L’unica pecca è che una volta acceso si spegne da solo dopo 10 minuti.
Un pò troppo per la durata delle batterie, così ho deciso di installare un piccolo switch.

Il miglior posto per installarlo era sul lato, così ho praticato un piccolo foro con il mio dremel.
Fatto questo ho tagliato con una lama per bisturi, una delle due trace che portavano l’alimentazione dalle batterie verso la circuiteria.

Ho grattato via lo smalto tirando fuori il rame e ho saldato il tutto allo switch.

Et voilà!

2013-02-21 15.13.47 2013-02-21 15.13.56 2013-02-21 15.14.02 2013-02-21 15.14.09 2013-02-21 15.29.53 2013-02-21 15.33.01 2013-02-21 15.42.16 2013-02-21 15.42.23 2013-02-21 16.45.49 2013-02-21 16.49.28 2013-02-21 16.50.32 2013-02-21 16.50.41 2013-02-21 16.50.50

Dissipatore su router d-link 2740b

Con questo post vorrei farvi vedere come fare una piccolissima mod al vostro router 2740b.

Non è una mod necessaria, il router non soffre di surriscaldamenti, ma avendo il materiale per farla… l’ho fatta!

Avevo un vecchio dissipatore per schede madri e della pasta termica collante…

La colla termica è questa:

-10pcs-lot-Heatsink-Plaster-Viscous-Thermal-Conductive-Compounds-font-b-Grease-b-font-Glue-Sticy

Costa davvero poco su eBay.

Il risultato è questo:

2012-12-30 15.14.22

 

Ovviamente, il tutto, invalida la garanzia.