Indicatore livello GPL a valori continui

Ciao a tutti i miei fans (4 gatti)!

Oggi vorrei proporvi una mod per le vostre vetture molto cool: un indicatore del livello del GPL a valori continui.

Cosa significa?
Scommetto che molti di voi, per colpa di questa crisi, hanno acquistato un auto a gpl/metano o hanno installato un impianto sulle vostre auto a benzina.

La cosa che mi rende un pò sconcertato è il modo con cui viene indicata la quantità di gpl nei nostri toroidi.
Tutto viene affidato ad un pic che, tra le tante cose, pilota 5 led: riserva 1/4, 2/4, 3/4 e 4/4.
Dunque, rappresentano la quantità in modo discreto e non continuo: non avete modo di capire quanto gpl avete effettivamente!

19052012015

Facciamo un paio di conti:
Ipotizziamo un toroide di 45litri.
Ogni led rappresenta circa 45/4 del totale, ovvero 11.25 litri.
Se abbiamo 11.3 litri, quasi certamente, il vostro pic accenderà il 2° led che vi trarrà in inganno perchè penserete di avere 22.5 litri!
Per non parlare poi di quando camminate a riserva pensando di avere un bel pò di gas quando poi….

Come risolvere, dunque, questo problemino fastidioso?
Prima però, dovremmo rispondere ad un’altra domanda…. Come funziona esattamente il meccanismo che accende i led?

Proverò a spiegarvelo a parole mie…
Su di ogni toroide c’è un sensore resistivo che varia a secondo del livello di liquido all’interno del toroide.
Questo grazie ad un meccanismo a me ignoto, ma che ipotizzio sia realizzabile con qualche galleggiante a calamita.
Il sensore indica il livello in modo analogico (con una lancetta) e lo trasforma sotto forma di tensione che andrà direttamente al commutatore, che spalmerà la suddetta tensione, su 4 led:

dscn0733l

Nel mio caso ho un sensore resistivo aeb1050 ed un commutatore aeb722a:

19052012012 19052012013 19052012014

Aprendo il commutatore ho notato che:

1. E’ fatto davvero bene. Una bella pcb, ottime saldature, ottimi componenti, ottima elettronica: ho notato un pò di diodi di protezione.

2. La tensione del sensore va quasi direttamente all’entrata RC5 di un pic della famiglia 16F-qualcosa-

3. Ogni led corrisponde ad una porta del pic

4. Altra elettronica che penso servi a commutare l’impianto da gas a benzina e viceversa… tipo dei piccoli relè

Dunque, se i calcoli non mi ingannano, la tensione doveva variare tra 0~5v.
Studiando bene lo schema di montaggio ed altre caratteristiche dell’impianto, consultabile nel pdf al link: http://www.aeb.it/prodotti/commutatori/722
…si capisce in un batter d’occhio che il cavetto bianco (se correttamente installato dal vostro meccanico) porta direttamente al sensore.

captureuxg

Ho così splittato il cavetto e l’ho chiuso con un pò di guaina termorestringente:

dscn0737hc dscn0738g

Ho collegato il tester in questo modo: il positivo al cavo bianco appena splittato e il negativo ad un qualsiasi negativo… io ho usato quello del posacenere.

capturetx

…e bingo!

dscn0740v dscn0741n

La mia bellissima tensione!
Come si può evincere è molto vicina a 0v… 1.6v, quasi un pieno!
Più precisamente:
5v : 45litri = 1.67v : x
x = (45*1.67)/5 = 15.03 litri al pieno
y = 45 – x
y = 29.97 ~ 30litri effettivi!

(però non credo che il mio toroide sia da 45litri… dovrebbe essere tipo 42litri)

Ho avuto modo di camminare col tester attaccato e ho fatto anche un pò di gas.
Proprio come in una vera lancetta a benzina, il valore varia con la quantità di gpl.
Non solo… ad ogni buca, salita/discesa il valore cambiava proporzionalmente: in salita diminuiva e in discesa aumentava.

Ora viene il bello, come inscatolare il tutto rendendo più elegante questa lettura?
A mio avviso il modo più semplice è acquistare un piccolo voltimetro a pannello a 7 segmenti (o lcd) che si accende all’accensione dell’auto (o con uno switch in serie) che indica il voltaggio sul cavo bianco: 0v pieno, 5v serbatoio vuoto.
Tipo questo:

captureuud

E’ la soluzione più economica (meno di 3euro dalla cina), facile e pulita.
Ma se volete una cosa più elaborata, precisa e figa… beh… arduino!
Collegate la tensione all’input analogico, fate un piccolo sketch di conversione, mediate i vostri valori e rappresentateli su un bel display luminoso.

A voi la scelta!!

19052012005

PS
Ovviamente, non mi assumo nessuna responsabilità circa quello che andrete a fare sul vostro impianto!

PPSS
Ovviamente, il tutto varia da impianto a impianto… bisognerebbe riapplicare un pò di teoria e modificare leggermente (spero per voi) questa mod.

Nota_1:
Cosa abbastanza strana è che si può regolare anche i litri di gpl che indicano la riserva, cito il manuale: È possibile effettuare una piccola rettifica del numero di chilometri che possono essere percorsi in riserva; ruotando il sensore nella sede della multivalvola in senso antiorario, i chilometri che si possono percorrere in riserva diminuiscono mentre ruotandolo in senso orario i chilometri che si possono percorrere aumentano.

5 pensieri su “Indicatore livello GPL a valori continui

  1. ferdinando

    Salve ho letto il tuo articolo e lo trovo molto interessante vorrei sapere due cose la prima
    il valore indicato dal pannello e la tensione al litro o il litraggio effettivodel serbatoio
    seconda
    seè possibile avere le caratteristiche precise del pannello visto che tutti quelli che ho visto sono a 2 fili e non a tre
    Grazie

    Rispondi
    1. BlackStuffLabs

      Salve

      La tensione che leggi è la quantità di liquido segnato in quell’istante dal galleggiante a calamita.
      Il range varia da 0 a 5 volt: 0 pieno 5 vuoto… 2,5 metà 🙂

      Mettere il voltometro da un indicazione dello stato del tuo serbatoio molto variabile: una sterzata, una salita o discesa fa variare di parecchio ciò che vedi.

      Ti conviene montare un arduino mini con un display lcd e mediare i valori….

      Rispondi
  2. BlackStuffLabs

    Cerca su ebay international: “Mini DC 0V To 99.9V Red LED Digital Panel Volt Voltage”

    Il display a 2 vie non può essere utilizzato in quanto la tensione minima di alimentazione è sicuramente circa 5v…

    Rispondi
  3. Krakatoa

    Ciao.
    Grazie per questo articolo.
    Mi ha insegnato molte cose, dirette ed indirette, sulle bombole GPL e l’indicatore.
    Cercando soluzione all’impianto gpl della mia macchina mi hai fatto venire voglia di seguire il tuo esempio.
    Tempo però che l’impianto della mia macchina BRC, credo sequent, mandi al commutatore “one-touch” segnali in codice piuttosto che segnali analogici.

    Ciao.
    K.

    Rispondi
  4. Pingback: Indicatori di livello impianti GPL/Metano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anti-Spam Quiz:

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.