Debrick Fonera? Metodi per resuscitarla…

Molti sono i motivi per un debrick: può capitare di installare male una versione di dd-wrt, salta la corrente, un collegamento può uscire fuori, diamo comandi sbagliati etc etc
E senza troppi ringraziamenti ci ritroveremo tra le mani un bel ferma carte.

Oggi vi illustro sommariamente quali sono i metodi più diffusi per il debrick delle fonera.

1. via FonFlash
2. via seriale
3. via jtag
4. desoldering, flashing via spi & soldering

Più si va avanti e più la cosa si fa seria… io li ho provati tutti e 4 su una fonera 2200.
Non vi racconto come sono arrivato al punto 4, ma vi racconto (a grosse linee) di cosa si parla per ciascun punto.

Punto 1: Via FonFlash
Esistono alcuni software che riescono a debrickare la fonera via ethernet senza neanche smontarla.
Il più blasonato è fonflash: FonFlash
Questo permette di flashare la nostra fonera in modo molto semplice senza troppi casini.
In pratica, darà gli stessi comandi del punto 2 ma in maniera autonoma.

Punto 2: Via Seriale
Questo è quello più apprezzato.
Se non avete brickato RedBoot potete entrare nei prompt dei comandi del bootloader della fonera e fare ciò che vi pare in stile “MS-Dos”.
Cancellerete le aree di memoria, uploadderete nuove immagini dd-wrt via tftp e potrete configurare manualmente alcune impostazioni di booting (vedi: fconfig).
Non solo… con questo comando potrete aggiornare anche RedBoot.
Ma ve lo sconsiglio fortemente, perchè se aggiornate male RedBoot passerete direttamente al punto 3 🙂
Il wiki di riferimento è questo: http://www.dd-wrt.com/wiki/index.php/LaFonera_Software_Flashing

Punto 3: Via JTAG
Qui le cose si complicano ancora di più.
Esiste un software scritto in linea di comando da un certo Tornato del forum dd-wrt.com.
Questo software si chiama tjtag e lo potete scaricare donando almeno 5$ al creatore: tjtag.com
In sintesi, tramite cavo dlc5/wiggler, vi interfaccerete sul pettinte jtag presente sulla vostra fonera (non più la seriale!).
E, se sarete fortunati, potete: arare tutta la memoria e flashare RedBoot (e non dd-wrt).
In questo modo potete andare al punto 2 e aggiustare la situazione.
Ma, tjtag con me ha fatto cilecca: non mi ha riconsciuto la memoria flash dove risiede il bootloader e dd-wrt, più precisamente la memoria era una: MX25L6405

Punto 4: Desoldering, flashing, soldering.
Questo è il metodo definitivo, dissalderete la memoria e la riprogrammerete con un programmatore SPI esterno.
Per ora l’ho solo dissaldata (e male) e sto attendendo dalla Cina una memoria nuova, il programmatore e l’adattatore.

Di ognuno di questi punti, scriverò (nel tempo) un articolo di approfondimento.

A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anti-Spam Quiz:

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.